Inutile negarlo, l’assistenza informatica è motivo di sconforto per molte aziende.

Ogni realtà, piccola o grande ha bisogno di assistenza quasi costante per garantire la produttività interna, questo porta ad operare due scelte:

  1. Formare un team interno per l’assistenza
  2. Dare in gestione esterna

Sono due cose profondamente diverse, che portano vantaggi e svantaggi, nel primo caso il vantaggio è la rapidità di intervento e la conoscenza profonda del flusso di lavoro aziendale, lo svantaggio è il mantenimento di un team interno; questa soluzione di solito la si trova all’interno di medie/grandi aziende dove il gruppo IT si occupa dell’inventario e della manutenzione delle macchine e dell’infrastruttura tecnologica.

La gestione esterna porta ad un notevole risparmio economico ma allunga i tempi di assistenza, spesso è la soluzione vincente per la gestione di piccoli intoppi quotidiani ma non basta per avere una protezione totale della tua azienda.

Quando parlo con un cliente che mi chiede un consiglio su cosa sia meglio fare propongo sempre una soluzione ibrida:

Un canone mensile che copra l’assistenza remota e un intervento on site mensile per programmare gli interventi maggiori

Questo porta a sapere esattamente la spesa mensile, a ricevere assistenza immediata visto che ormai ci si può connettere con qualsiasi dispositivo da ogni parte d’Europa ed avere la garanzia della prevenzione di disastri grazie alla visita mensile. Il tutto deve essere coadiuvato da una politica di sicurezza ferrea basata su protocolli studiati negli anni per prevenire i problemi. Troppe volte mi sono trovato nella spiacevole situazione di dover dire ad un nuovo cliente “mi spiace, lei ha perso tutto, mancava un sistema di backup nella sua azienda” purtroppo manca ancora la cultura della gestione del rischio in Italia.

Ora pensa alla tua azienda e rispondi a questa lista di controllo per scoprire se sei protetto:

  1. Nella tua azienda è installato un sistema di backup?
  2. Puoi recuperare le email dopo averle cancellate dal computer?
  3. Hai attivo un sistema di revisione dei documenti?
  4. Utilizzi un sistema antivirus centralizzato (anche se usi i prodotti Apple)?
  5. Sei in regola con tutte le licenze software?
  6. I tuoi PC usano Windows Seven, 8, 8.1 o 10?
  7. Hai un firewall che protegge la tua connessione ad internet?
  8. Devi attendere meno di 30 minuti per avere assistenza?
  9. I collaboratori hanno seguito un corso per utilizzare al meglio i computer della tua azienda?
  10. Sai esattamente quante visite genera il tuo sito ogni giorno?

Se le tue risposte sono negative nella maggior parte dei casi ti consiglio di discuterne con il tuo fornitore perchè verrà il giorno in cui capiterà un disastro difficilmente reversibile e molto costoso da riparare.

Se vuoi contattarmi per avere un parere esterno sono a disposizione, ma non perdere altro tempo altrimenti qualcuno prima o poi ti dirà:

mi spiace, lei ha perso tutto, mancava una politica di disaster recovery nella sua azienda”

Modulo di contatto

Categorie: Riflessioni

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.